L'aggiornamento "Dietro Linee Nemiche" di Mondo in Guerra è arrivato

7 months ago

Informazioni emozionanti dal campo di battaglia di KARDS: l'ultimo aggiornamento, "Mondo in Guerra - Dietro Linee Nemiche", è arrivato il 24 febbraio. Questo terzo set della serie Mondo in Guerra rafforza il campo di battaglia con 7 nuove carte uniche (18 in totale), miglioramenti generali e illustrazioni alternative.

Inoltre, uno speciale evento a tempo limitato con regole di gioco alternative vi consentirà di esplorare tutte le nuove carte, anche se non le possedete.

Mondo in Guerra: Dietro Linee Nemiche

Questo terzo aggiornamento di Mondo in Guerra si concentra sui combattimenti dietro le linee nemiche ed è incentrato su operazioni speciali, spionaggio e partigiani. Gran Bretagna, Francia, Polonia e Unione Sovietica guidano gli sforzi dietro le linee nemiche.

I punti salienti di questo aggiornamento sono le carte Élite e due Speciali, mentre le carte Standard e Limitate sono preziose aggiunte al tema. Esplorate nuove opzioni e strategie con il nuovo ordine d'élite sovietico "MONASTYR", che sostituisce tutte le unità nemiche con altre dal costo più basso (se possibile). Se vi piace andare all-in con i Commando, abbiamo qualcosa anche per voi con i nuovi COMMANDOS KIEFFER francesi - o provate il 2° PARA C speciale britannico. Tutte le carte, i loro effetti e il background sono, ovviamente, profondamente radicati nella storia della Seconda Guerra Mondiale .

Evento speciale: Dietro Linee Nemiche

Per celebrare l'arrivo di questo aggiornamento, avremo anche pronto uno speciale evento in-game. Questo evento è aperto a tutti e si svolge dal 24 al 28 febbraio.

La partecipazione è completamente gratuita; divertitevi con il nuovo formato. Venite a divertirvi anche voi!

Abbiamo alcune regole speciali per questo evento:

Inclusi nella versione premium sono anche le illustrazioni alternative, un nuovo QG e campo di battaglia, versioni dorate del set di carte mondo in Guerra: Dietro Linee Nemiche, l'oggetto interattivo decorativo Bomba Molotov e moltissime carte jolly di tutte le rarità.

KARDS è completamente gratuito e rimarrà tale. Potete ottenere le nuove carte in molti modi, ad esempio utilizzando le carte jolly o acquistando uno dei bundle Dietro Linee Nemiche in cambio di oro o valuta reale.

Questo aggiornamento di Mondo in Guerra include 7 nuove carte uniche

I punti salienti di questo aggiornamento sono le carte Élite e due Speciali, mentre le carte Standard e Limitate sono preziose aggiunte al tema. Esplorate nuove opzioni e strategie con il nuovo ordine d'élite sovietico "MONASTYR", che sostituisce tutte le unità nemiche con altre dal costo più basso (se possibile). Se vi piace andare all-in con i Commando, abbiamo qualcosa anche per voi con i nuovi COMMANDOS KIEFFER francesi - o provate il 2° PARA C speciale britannico. Tutte le carte, i loro effetti e il background sono, ovviamente, profondamente radicati nella storia della Seconda Guerra Mondiale .

L'Operazione Monastyr (o Operazione Monastero) fu un'operazione di intelligence sovietica che durò dal 1941 al 1944 e prevedeva l'uso di un "gioco radio" (Funkspiel in tedesco) che all'epoca era una tecnica standard nel controspionaggio radiofonico. L'operazione è stata condotta da agenti dell'NKVD e l'obiettivo era utilizzare talpe sovietiche per trasmettere informazioni errate all'Abwehr, l'intelligence militare tedesca. L'operazione fu considerata un grande successo, portò alla cattura di diversi agenti e collaboratori tedeschi. Tuttavia, uno dei suoi maggiori contributi fu la disinformazione sulle principali operazioni offensive sovietiche vicino alla città di Rzhev, che i tedeschi presero per buone. Queste erano in parte vere, ma rendevano i tedeschi ciechi di fronte alla molto più importante Operazione Urano, la grande offensiva sovietica a Stalingrado.

Il 1er Bataillon de Fusiliers Marins Commandos (anche noti come "Commandos Kieffer" dal nome del loro comandante) era un'unità di commando delle dimensioni di un battaglione formata nel 1942 dalla Libera Marina Francese. Il battaglione fu diviso in tre truppe, designate 1, 8 e 9. I membri della truppa 1 presero parte all'Operazione Jubilee, il nome in codice del Raid su Dieppe del 1942, e quello stesso anno parteciparono a un raid notturno su un ponte a Plouézec in Francia. Nel febbraio 1944 parteciparono al raid sulla spiaggia di Wassenaar nei Paesi Bassi, che era il sito di lancio dei razzi tedeschi V-2. Il 6 giugno 1944, D-Day, il battaglione partecipò allo sbarco in Normandia e sbarcò a Sword Beach, e con il Commando n. 4 supportò lo sbarco della 3ª Divisione di Fanteria Britannica. Nonostante le pesanti perdite sono riusciti a catturare un cannone AT da 50 mm e una postazione di artiglieria fortificata. Lo stesso giorno i Commandos Kieffer si unirono alla 6ª Divisione Aviotrasportata Britannica al ponte Pegasus (alias ponte Bénouville) dove si svolsero altri combattimenti. Entro la sera del 6 giugno il battaglione aveva perso il 25% dei suoi uomini (27 uccisi e molti feriti), ma riuscì a mantenere la posizione. Per i due mesi successivi i Commandos Kieffer combatterono in Normandia, ma nel novembre 1944 presero parte allo sbarco alleato sull'isola di Walcheren nei Paesi Bassi dove fu catturata la città di Flessingue. Dopo la Seconda Guerra Mondiale l'unità è stata restituita al controllo francese e presta ancora servizio come parte dei Commandos Navali della Marina Francese.

Il 2° Parachute C era un'unità delle dimensioni di una compagnia del 2° Battaglione, il Parachute Regiment (2 PARA) dell'esercito britannico, ma sarebbe poi diventato parte dell'Army Air Corps. Il battaglione fu formato nel 1941 e all'inizio del 1942 partecipò alla sua prima missione che fu l'Operazione Biting, un raid su un'installazione radar tedesca a Bruneval, in Francia. Dopo la sua prima missione la Compagnia C del battaglione prese il soprannome di “Compagnia C (Bruneval)” in onore dell'operazione. Il battaglione entrò a far parte della 1ª Brigata Paracadutisti della 1ª Divisione Aviotrasportata e partecipò alle operazioni aviotrasportate britanniche in Nord Africa, Sicilia e Italia, e infine e più famosa nella battaglia di Arnhem durante l'operazione Market Garden nel settembre 1944.

Durante l'occupazione tedesca della Francia, i gruppi di resistenza francesi svilupparono un sistema di "ferrovie sotterranee" che veniva utilizzato per trasportare clandestinamente gli aviatori alleati abbattuti in prima linea o di nuovo in Gran Bretagna. Successivamente questo stesso sistema sotterraneo fu utilizzato per inviare messaggi tra i gruppi di resistenza e il comando alleato. Venne anche utilizzato durante l'operazione Jedburgh nel 1944, dove gli agenti speciali alleati usarono la rete sotterranea per raggiungere i gruppi di resistenza e le città in Francia dove avrebbero dovuto operare. La missione era assistere le forze alleate nell'imminente invasione con sabotaggi, guerriglia o guidando le forze di resistenza contro i tedeschi.

Il Westland Lysander era un aereo da cooperazione e collegamento di fabbricazione britannica entrato in servizio nel 1938 e utilizzato dalla RAF e dalle forze aeree alleate durante la Seconda Guerra Mondiale. L'aereo era utilizzato principalmente per la ricognizione di postazione di artiglieria o per consegnare messaggi e lanci di rifornimenti, ma è stato ritirato dal combattimento dopo la Battaglia di Francia a causa delle elevate perdite inflitte nei combattenti tedeschi. Per il resto della guerra il Lysander prestò servizio principalmente in ruoli di collegamento e di soccorso aereo-marittimo. L'aereo è stato utilizzato per mantenere i contatti con la Resistenza francese, per lanci di rifornimenti, consegna e recupero di agenti o per salvare i piloti abbattuti che si erano rifugiati in Francia. Diversi velivoli Lysander furono utilizzati dallo Squadrone Caccia da Ricognizione Polacco n. 309, ma dal 1942 lo squadrone venne equipaggiato con aerei Mustang. Furono costruiti un totale di 1.786 Westland Lysander, comprese alcune varianti.

I Cancelli di Surazh, nota anche come Porta di Vitebsk, era il nome dato al corridoio che collegava l'Unione Sovietica e i territori occupati dalla Bielorussia nel 1942. Questa era un'area di 40 km di larghezza, tra le città russe di Usvyaty e Velizh, che all'epoca era il punto di contatto tra il Gruppo Nord e il Gruppo Centro dell'Esercito Tedesco. Il cancello fu creato dalla 4ª Armata d'Assalto Sovietica durante l'offensiva Toropets-Kholm nell'inverno 1941-42 e creò un ampio varco nelle linee difensive tedesche. Le unità sovietiche furono aiutate da gruppi partigiani che distrussero le guarnigioni tedesche e sorvegliarono l'area. I Cancelli di Surazh non serviva solo come ingresso nei territori occupati, ma consentiva anche il trasporto di uomini e rifornimenti. Tuttavia, l'Armata Rossa non lanciò un'altra offensiva in questa zona e nel settembre 1942 i tedeschi lanciarono una controffensiva e riuscirono a chiudere i Cancelli.

Si ritiene che ci fossero circa 60.000 partigiani sovietici che operavano a Bryansk e dintorni durante la Seconda Guerra Mondiale e che nel 1942 detenessero effettivamente un'area di 14.000 km². I partigiani combattevano spesso al fianco di altre forze dell'Armata Rossa in battaglia, ma il loro obiettivo principale era operare dietro le linee nemiche, interrompere le linee di rifornimento e le comunicazioni o raccogliere informazioni. La regione di Bryansk è nota per i suoi fitti boschi che costituivano un'eccellente difesa naturale, dava protezione ai partigiani durante le loro incursioni e permetteva loro di nascondere facilmente i loro movimenti e le loro basi. Le unità partigiane a Bryansk erano per lo più rifornite per via aerea e avevano almeno tre piste aeree operative sotto il loro controllo e diverse brigate partigiane operavano con i propri aerei.

Ci auguriamo che questo aggiornamento e le nuove opzioni tattiche che offre vi piaccia quanto piace a noi. Non dimenticatevi di partecipare all'evento speciale!